Antonino Santoro: assaporare la sconfitta per trovare la forza di emergere

IMG_1979

“Ci sono momenti in cui sembra che tutto non vada per il verso giusto e gli insuccessi sembrano prendere il sopravvento, ma è proprio in questo momento che bisogna elaborare fino ad assimilare completamente gli esiti negativi, assaporare le sconfitte, riordinare le idee, capire dove si è sbagliato e andare avanti con maggiore energia”. Con queste parole Antonino Santoro della sezione di Catania, assistente dell’arbitro in serie A, ha concentrato la lezione tecnica tenuta ad una platea attenta e numerosa. “Ai momenti difficili della mia carriera – continua Santoro – sono succedute grandissime soddisfazioni, ottenute con sacrificio e grande forza di volontà, dandosi volta per volta degli obiettivi graduali che permettano di esprimere appieno le proprie capacità”.… Continua...

RTO nel ricordo di Giovanni

IMG-20180216-WA0005 (1)Prima riunione tecnica senza il compianto Giovanni Di Lorenzo, ex Osservatore Arbitrale al livello regionale e componente del Consiglio Direttivo, che ci ha lasciati prematuramente il 5 Febbraio dopo una lunga malattia.

Nell’incontro del 16 Febbraio tenutosi nella sede sezionale, dopo il doveroso minuto di raccoglimento, il Presidente Andrea Battaglia ne ha ricordato le doti tecniche ed umane, nonché la disponibilità dimostrata sia in Consiglio Direttivo, sia come guida dei giovani (e meno giovani) arbitri della nostra Sezione.

Particolarmente toccante è stato il momento in cui il collega Alberto Amore ha dato lettura della lettera (in foto), proclamata in occasione delle esequie dal nipote Salvatore Di Lorenzo (già nostro associato, oggi trasferito per motivi di… Continua...

12 nuovi arbitri iblei

IMG-20180206-WA0015Alla presenza del Presidente Andrea Battaglia, dell’ospite Umberto Raspante e del relatore dei corsisti Francesco Saia, si è svolto l’esame finale del corso arbitri che ha sancito l’appartenenza alla Sezione di Ragusa a 12 nuovi arbitri iblei. 

Benvenuti nella gloriosa famiglia AIA, adesso il campo sarà la vostra grande scuola.

Ecco i loro nomi:

Dell’Olio Andrea, Causarano Bartolomeo, Salcedo Enzo Alejandro, Guastella Giuseppe, Farrugio Gabriele, Basile Giuseppe, Scifo Marco, Barresi Mario, Rimmaudo David, Fortezza Giuseppe, Accardi Giovanni, Patanè Alessandro.… Continua...

Buon viaggio Giovanni

modica-morto-cioccolatiere-giovanni-lorenzo-500Il Presidente Andrea Battaglia, il consiglio direttivo e tutti gli arbitri della sezione di Ragusa piangono la prematura scomparsa del consigliere e collega Giovanni Di Lorenzo, grande uomo ed amico.

La sezione si unisce al profondo dolore della famiglia Di Lorenzo.

I funerali verranno celebrati mercoledì 7 Febbraio alle ore 15:00 nella chiesa di Sacro Cuore a Modica.

Quando un uomo muore, un capitolo non viene strappato dal libro, ma viene tradotto in una lingua migliore.
(John Donne)

&nbsp… Continua...

Grave perdita per Marco Azzaro

animazione1candela-2-2-1-1-1-1Con profondo dolore annunciamo la triste notizia dell’addio della Professoressa Rita Maria Di Maggio, madre del nostro associato Marco Azzaro.

Il presidente Andrea Battaglia, il consiglio direttivo e tutti gli associati si uniscono con tanto affetto al dolore della famiglia Azzaro per la grave perdita.

I funerali saranno celebrati giovedí 22 dicembre alle ore 15:00 nella chiesa San Pietro di Ragusa.

L’assenza non è assenza, abbiate fede, colui che non vedete è con voi. 
S. Agostino 

Il presidente Andrea Battaglia al 90° della sezione di Padova

IMG-20171206-WA0000Sabato 2 Dicembre, la sezione “Bruno Bellini” di Padova ha festeggiato il 90° anno dalla fondazione con ben oltre duecento invitati, tra cui il nostro presidente, che hanno preso parte alla festa svoltasi nel Centro Culturale San Gaetano. La presenza di invitati come il Presidente Nazionale Marcello Nicchi, il Presidente del CONI Veneto Gianfranco Bardelle, l’Assessore allo Sport del Comune di Padova Diego Bonavina, il Presidente del Comitato Regionale Veneto LND Giuseppe Ruzza, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Veneto Dino Tommasi e la sua squadra, oltre al direttore della Rivista “l’Arbitro” Carmelo Lentino hanno reso la serata un momento associativo di assoluto rilievo, che ha rievocato i grandi fasti passati della Sezione veneta, accogliendo per l’occasione tutti i… Continua...

L’esperienza di Renato Faverani arricchisce gli arbitri ragusani

IMG-20171123-WA0050Si scrive un’altra bella pagina della storia della Sezione, con la programmata riunione obbligatoria di venerdì 17 novembre che lascerà il segno. Una lezione di tecnica calcistica attraverso aneddoti o rievocazioni di episodi; di maturità calcistica attraverso le varie tappe della vita associativa; una lezione di norme comportamentali che rappresentano il top per un arbitro o assistente che dir si voglia.
Questo è stato Renato Faverani: quasi due ore di excursus attraverso le esperienze personali maturate su centinaia di campi di gioco e in qualsiasi competizione o campionato. Un tempo lunghissimo per mantenere alta l’attenzione, ma nessuno dei presenti ha manifestato stanchezza nell’ascoltare l’ex assistente di Nicola Rizzoli nella finale dei campionati mondiali di Rio de Janeiro del 2014, unitamente… Continua...

Il benvenuto a Francesco Saia

11_1-2

L’Amministrazione Comunale della città di Ragusa, nel corso di una solenne cerimonia il 6 novembre scorso, nell’aula consiliare del palazzo comunale, ha voluto dare il benvenuto nella comunità iblea all’arbitro di serie B Francesco Saia, che da questa stagione sportiva, è a tutti gli effetti un cittadino ragusano, dove si è trasferito e porta avanti le sue attività sportive e lavorative, si allena giornalmente nel polo nazionale istituito recentemente anche a Ragusa grazie alla sua presenza. La targa ricordo di questo importante momento  è stata consegnata dal vice sindaco Massimo Iannucci che ha subito sottolineato come tutta l’Amministrazione Comunale condivide con l’AIA i valori dello sport e continuamente tutelati e sostenuti, e sicuramente la presenza in provincia di un… Continua...

Al Presidente dell’AIA Marcello Nicchi la cittadinanza onoraria di Comiso

1“Per avere, in qualità di presidente dell’AIA, promosso e difeso i valori fondamentali dello sport, contro ogni violenza, affermando l’idea e il principio che il calcio, attraverso il gioco di squadra, la lealtà, la disciplina, il rispetto per l’avversario e per le regole, diventi uno straordinario strumento di coesione sociale, di convivenza pacifica, di tolleranza, di promozione dei diritti umani”. Con queste motivazioni la città di Comiso, in provincia di Ragusa, ha conferito ieri la cittadinanza onoraria a Marcello Nicchi. “E’ con grande emozione che divento Cittadino Onorario di questa bellissima città – ha detto il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri – Sono molto legato alla mia terra, alla mia Toscana, alla mia Arezzo, ma da oggi porterò onore e gratitudine nel… Continua...