News

22 Dic

Ad Agrigento la riunione formativa con il SIN

16Il nostro presidente Andrea Battaglia e il cassiere Giuseppe Nigita hanno partecipato alla riunione formativa, tenuta ad Agrigento per presidenti, cassieri e revisori siciliani con i responsabili del Servizio Ispettivo Nazionale. Una intensa mattinata di lavoro dove sono state precisate le relative responsabilità dei singoli operatori sezionali, ciascuno per le proprie competenze, le anomalie che possono incidere sulla valutazione dell’operato e l’analisi di alcune problematiche segnalate dalle varie sezioni.
Ha aperto la riunione il presidente del Comitato Regionale Sicilia Giuseppe Raciti che ha presentato i relatori e ha sottolineato come anche in questo campo la nostra regione continua a impegnarsi e a migliorarsi, tenendo presente come nelle varie sezioni si ha bisogno di tutti con le proprie competenze da apportare al servizio della nostra Associazione. “In questo campo – ha precisato – servono competenze specifiche, quindi è necessario nelle sezioni individuare gli elementi capaci e preparati per saper contabilizzare e utilizzare al meglio le risorse sezionali”.
Sull’importanza del ruolo dei revisori si è soffermato nel suo intervento il componente nazionale Rosario D’Anna che ha precisato come questa figura debba essere non solo di controllo ma soprattutto di esortazione e di stimolo affinché tutta la sezione possa lavorare bene. “La Sicilia – ha aggiunto il dirigente acese – è la prima regione ad organizzare questa riunione formativa ed è indispensabile avere consapevolezza delle responsabilità cui vanno incontro presidenti e revisori per una corretta amministrazione delle sezioni che dirigono; sono pertanto necessarie competenze e serietà per ricoprire tali ruoli”.
Investire nel settore tecnico amministrativo e valorizzare tutte le risorse a disposizione sono ormai i punti fondamentali in questo settore dell’attività dell’AIA, sottolineati dal responsabile del Servizio Ispettivo Nazionale Antonio Zappi che ha illustrato anche le novità che in questo campo a breve saranno operative. “Con Finaia4you, la nuova modalità on line di Finaia – ha detto Zappi – saremo in grado di sapere in tempo reale cosa accade nelle varie sezioni italiane e intervenire in breve tempo sulle molteplici anomalie che ciascuna realtà presenta”. Si è poi soffermato sulle varie iniziative che tutte le realtà locali possono organizzare, senza farsi intimorire dalle regole e dalle difficoltà burocratiche. “Si può fare tutto – ha detto – purché si rispettino le regole con trasparenza e serietà”. E infine ha precisato che per tutti gli operatori esiste l’interpello, la possibilità di poter chiedere un parere per iscritto su qualsiasi dubbio possa verificarsi durante la gestione di un evento.
A Francesco Finisio, segretario e componente del SIN, il compito di spiegare e approfondire il bilancio preventivo e consuntivo che ogni anno le sezioni, in base al regolamento amministrativo, redigono e inviano, e soprattutto sulla relazione dei presidenti che accompagna tali documenti. “Importante – ha ribadito – è la relazione che accompagna il bilancio, perché da essa si evince l’andamento della gestione sezionale e le scelte operate per una corretta e trasparente interpretazione delle singole voci”.
Presenti all’incontro anche Leonardo Siragusa, neo componente del Sin, e Mario Costantino che per dieci anni è stato componente del SIN, oltre al vice presidente del CRA Sicilia Armando Salvaggio, i componenti Salvatore Marano e Luigi Pillitteri, e per un saluto il componente CAI Massimiliano Velotto.

Nella foto da sn Andrea Battaglia, Francesco Finisio, Giuseppe Nigita; nell’altra foto da sn il presidente del CRA Sicilia Giuseppe Raciti, il componente nazionale AIA Rosario D’Anna, il responsabile del SIN Antonio Zappi, i componenti Francesco Finisio e Leonardo Siragusa.

1

Related Posts