News

27 Mar

Antonio Danilo Giannoccaro a Ragusa

IMG_8122

Riunione Tecnica Obbligatoria speciale e particolarmente formativa, specialmente per i giovani colleghi dell’ultimo corso, quasi tutti presenti, quella che abbiamo vissuto venerdì 21 marzo nei nostri locali sezionali di Ragusa. Un ospite illustre ha catalizzato l’attenzione di tutti noi presenti nella sala “Giovanni Portelli”. Stiamo parlando di Antonio Danilo Giannoccaro che fino alla scorsa stagione agonistica arbitrava in Serie A e adesso dirige – collaborato da una squadra di altri dodici componenti – la Commissione Arbitri Interregionale. Gli altri ospiti che hanno partecipato alla riunione plenaria sono stati: Massimiliano Velotto (componente Cai); il presidente regionale CRA, Pippo Raciti; i componenti CRA Salvatore Marano e Orazio Postorino, i presidenti delle sezioni AIA di Acireale (Olindo Ausino), Catania (Cirino Longo); Siracusa (Salvo Occhipinti); Gigi Flaccomio, componente del settore tecnico nazionale, nonché il responsabile per l’area sud della rivista L’Arbitro Rodolfo Puglisi e Gino Giacchi, presidente regionale dell’Associazione Italiana Calciatori. E poi una decina di colleghi Arbitri e Osservatori di altre sezioni dei ruoli Cai e non hanno voluto mancare all’appuntamento: dalla sezione di da Acireale Salvatore Castorina e Ismaele Morabito, arbitri CAI, e Alessandro Fiorito, osservatore CAI; dalla sezione di Catania l’arbitro Davide Musumeci (CAI) e l’ex CAN/C Fabio Giallanza; dalla sezione di Siracusa, gli osservatori CAI Giuseppe Amore e Salvatore Garofalo e l’arbitro di Eccellenza Alessio Boscarino. E della nostra sezione Rosario Spata, osservatore CAN Pro, Luigi Bellassai, osservatore CAN D e Giuseppe Martorina, osservatore CAI.

Prima della presentazione ufficiale di Giannoccaro è stato proiettato un video curato e montato dal collega Giorgio Manuel Barone, che riguardava Danilo e rievocava la “sua” carriera arbitrale. Subito dopo è stato il nostro presidente di sezione, arbitro benemerito Andrea Battaglia a rievocare brevemente le performance di Giannoccaro fino alla scorsa stagione, dare il benvenuto a tutti gli altri ospiti della serata, presentare l’organico della nostra sezione e poi cedere la parola a Giannoccaro che ci ha intrattenuti per quasi due ore senza che ce ne accorgessimo. Non è stata una riunione tecnica “solita”, ma il collega ha spaziato dall’aspetto tecnico con l’ausilio di significative slide, a quello più importante della formazione: sia sotto l’aspetto tecnico e nel campo arbitrale, quindi; che sotto quello umano e nella vita quotidiana in particolare. Un aspetto quest’ultimo ripetuto spesso nel corso della serata, unitamente agli altri elementi che possono contribuire a fare “crescere” e sperare di diventare un grande arbitro. “Grande arbitro non si nasce, ma si diventa – ha detto, Giannoccaro – con la passione, l’applicazione negli allenamenti, la conoscenza del regolamento, la concentrazione, unitamente alla furbizia e scaltrezza. Sono queste le basi da cui iniziare un percorso che potrebbe portarvi in Serie A. Ma sono anche gli elementi – ha ripetuto spesso – che contribuiscono alla formazione di uno stile di vita e aspetti di crescita che al di fuori del mondo arbitrale non potrebbero essere acquisiti”.

Il presidente regionale CRA, Pippo Raciti, ha portato il saluto di Saro D’Anna (che doveva partecipare personalmente, ma all’ultimo momento è stato impedito da altri impegni), degli altri componenti la Commissione Regionale Arbitri e quello suo personale. Molto brevi gli altri interventi, di Max Velotto e Gino Giacchi, mentre in conclusione di serata il presidente Andrea Battaglia ha fatto dono agli ospiti di oggetti e prodotti tipici del nostro territorio. Poi, prima di lasciare l’ospite, le foto che un po’ tutti hanno voluto fare con Danilo Giannoccaro a ricordo di questa splendida serata.

Giovanni Calabrese

In Photogallery nelle foto di Paolo Spadaro i momenti della riunione. Trovate tutte le foto a questo link.

IMG_8134IMG_8120IMG_8121IMG_8123IMG_8175IMG_81181233 45

Related Posts