News

12 Feb

In campo ventinove nuovi direttori di gara

1Sezione di Ragusa
«Da questo momento fate parte di una grande Associazione con circa trentaquattromila colleghi distribuiti in tutta Italia», con queste parole il presidente del Comitato Regionale Arbitri, Giuseppe Raciti, ha accolto i ventinove nuovi fischietti al termine degli esami, tenuti dalla sezione di Ragusa, il primo febbraio, dopo un corso durato circa tre mesi, le cui lezioni sono state impartite da Michele Tasca e Stefano Frasca.
I partecipanti hanno dimostrato una adeguata preparazione al compito che dovranno assolvere davanti la commissione esaminatrice composta da Giuseppe Raciti, presidente, e dai componenti Andrea Battaglia (presidente della sezione di Ragusa) e Giuseppe La Barbera (segretario).
Sessanta erano le domande presentate dai giovani di tutta la provincia per partecipare a questo corso, ma già in fase di colloquio iniziale è stata fatta una prima selezione. «Abbiamo dovuto mettere da parte numerose domande – spiega il presidente della sezione Andrea Battaglia, molto soddisfatto per l’esito degli esami – perché non rispondevano ai requisiti di qualità che ormai si richiedono; teniamo molto di più alla qualità degli arbitri e non alla quantità, e quindi selezioniamo subito gli aspiranti, invece di assistere poi a dolorosi ritiri e inesorabili provvedimenti di non rinnovo per svariati motivi».
Alla comunicazione dell’esito degli esami, il presidente regionale Giuseppe Raciti per dare loro il benvenuto li ha voluti nominare singolarmente uno per uno: Bilel Abbes, Luciano Avola, Francesco Bellone, Marco Cafiso, Francesco Cappello, Giorgio Cerruto, Maurizio Cicciarella, Daniele Cirota, Andrea Corallo, Samuele Cultrera, Saverio Francesco Di Martino, Francesco Dipietro, Andrea Felis, Giuseppe Frasca, Umberto Garretto, Salvatore Greco, Francesco Impastato, Andrea Lauretta, Salvatore Maccaione, Giuseppe Nigita, Nicola Occhipinti, Francesco Occhipinti, Alberto Raniolo, Salvatore Scarso, Luca Sortino, Federico Spadaro, Mattia Terranova e Vincenzo Tidona, più un reintegro.
In attesa dei loro esordi, dopo mesi di teoria quella che arriverà adesso sarà per loro la parte più difficile ma sicuramente anche la più avvincente: scendere in campo, con la speranza che possano integrarsi appieno nella nostra Associazione con entusiasmo e voglia di crescere e arrivare alle categorie più alte.

Anche su http://www.aia-figc.it

Nella foto d’apertura, i nuovi immessi con Andrea Battaglia, Giuseppe Raciti, Giuseppe La Barbera;
Nelle altre foto: Andrea Battaglia e Giuseppe Raciti; la sala riunioni con i nuovi immessi che sostengono gli esami; una lezione tenuta da Michele Tasca; il presidente Andrea Battaglia e Gianni Bidelli a lavoro con le carpette dei nuovi immessi.

23 45

Related Posts