News

09 Ott

A Modica il raduno dell’ Organo Tecnico Sezionale

IMG_3080Una giornata di lavoro intenso per la sezione di Ragusa con il raduno degli arbitri a disposizione dell’organo tecnico sezionale.
Di primo pomeriggio del 1 Ottobre il ritrovo dei ragazzi, subito predisposti dal referente atletico Roberto Massari presso il Pala Rizza di Modica per i consueti test atletici: lo Yo-Yo Test. Al termine subito lavori nell’ auditorium Pietro Floridia dove ad attenderli vi erano, il Presidente di sezione Andrea Battaglia, il vice presidente Luigi Bellassai, il Presidente della delegazione FIGC di Ragusa Claudio La Mattina e l’intera delegazione, il Settore Tecnico con la presenza di Luigi Flaccomio, Ugo Pirrone e Giovanni Vetri, il vice-sindaco di Modica Giorgio Linguanti e l’assessore allo sport Rita Floridia ed il rappresentante dei calciatori siciliani Gino Giacchi. Pomeriggio vigoroso con test regolamentari, analisi della Circolare n.1 della nuova stagione sportiva, disposizioni e linee guida da tenere bene a mente nel pre, durante e post-gara, quest’ultime analizzate dal trio Luigi Flaccomio, Giovanni Vetri e Ugo Pirrone. Tanti i filmati analizzati, grazie al supporto del Settore Tecnico, su episodi di condotta gravemente sleale, mass- confrontation e gestione delle panchine e dei calciatori in campo. Costruttivo il confronto fra gli arbitri, la Commissione e gli ospiti presenti perchè “l’obiettivo è parlare tutti la stessa lingua”, come un’unica voce. Analizzati anche i comportamenti da tenere all’interno dello spogliatoio nel momento del colloquio con l’osservatore, momento che serve per poter crescere tecnicamente e umanamente. A seguire analisi di numerosi filmati tecnici grazie al supporto del Settore Tecnico per migliorare e curare gli aspetti sullo spostamento e le varie riprese di gioco. Nel tardo pomeriggio colloqui individuali per analizzare prospettive e far accrescere la voglia per affrontare al meglio questo campionato.
Alle 21:30 chiusura dei lavori con il ringraziamento di Andrea Battaglia a tutta la sua Commissione, al Settore Tecnico per l’enorme pazienza e disponibilità e per aver messo a disposizione il loro bagaglio tecnico ed un grazie speciale al Comune di Modica. Lo stesso chiude con un discorso intenso ed emozionante per accendere il desiderio agli arbitri di soffermarsi a godersi ciascuna tappa e conoscere al meglio in ciascun incontro del lungo viaggio gli aspetti umani e comportamentali, perché sono queste piccole cose a dare forma al viaggio stesso, perchè proprio momenti così, come il raduno importante di inizio stagione, servono a gettare le basi per il futuro e farci accrescere come arbitri, certo, ma come uomini soprattutto e sognare di raggiungere ogni giorno una meta diversa.

A.I.A Sezione di Ragusa

Photogallery

Related Posts