02 Ott

Raduno OTS 2018

Ragusa. Le doti organizzative del presidente della nostra Sezione Aia (Associazione Italiana Arbitri) di Ragusa – arbitro benemerito Andrea Battaglia – messe in evidenza al raduno provinciale che si è tenuto a Ragusa nell’ultimo fine settimana. Un appuntamento che ha interessato i giovani colleghi arbitri iblei che saranno chiamati a dirigere gare dei campionati provinciali; che sono il trampolino di lancio per il passaggio alle categorie regionali. Due gli aspetti più importanti del raduno: i test atletici coordinati dal professore/arbitro Roberto Massari e quelli tecnici con la presenza di Rosario Spata, da questa stagione inserito nell’organigramma del Settore Tecnico dell’Aia. Per la Commissione Regionale Arbitri presente Umberto Raspante, appartenente alla sezione Aia di Catania, mentre anche il Comune di Ragusa –che ha messo a disposizione gli impianti- ha voluto essere presente all’importante raduno ed era rappresentato da Mario D’Asta, presidente della commissione Trasparenza. Che alla fine ha voluto ringraziare il presidente per l’invito. “Voglio fare i miei complimenti –dice D’Asta– al presidente Battaglia, al vice Tasca e a tutto lo staff organizzativo per l’interesse che hanno dimostrato di possedere nei confronti dei loro iscritti che, a quanto mi hanno riferito, sono aumentati in maniera esponenziale a testimonianza di quanto questo ruolo, se svolto con professionalità e imparzialità, possa catturare l’attenzione dei giovani”. La gestione del raduno non ha avuto intoppi e il presidente ha ricevuto la collaborazione di molti componenti il direttivo sezionale, del vice Michele Tasca, di Saro Spata e Francesco Saia. Questi, fino alla scorsa stagione ha diretto gare di Serie B e da questa stagione facente parte della Commissione Arbitri Can D. La stessa categoria di appartenenza di Peppe Martorina nella qualità di Osservatore Arbitrale. Presente anche Vincenzo Cascone, Componente della Commissione Nazionale di Beach soccer. Più che soddisfacenti le risultanze dei test regolamentari e atletici al termine dei quali si sono messi in mostra Giuseppe Guastella, Gabriele Farruggio, Davide Gulino e Mario Barresi. Per la soddisfazione del nostro presidente, che ha visto nelle prove dei giovani colleghi l’impegno necessario per fare bene nella stagione che –per loro- sta per iniziare. “Abbiamo portato avanti un percorso –afferma Battaglia– che ci ha consentito di verificare come, ogni anno, continui ad essere crescente l’attenzione dei giovani nei nostri confronti. Abbiamo dimostrato, qualora ce ne fosse di bisogno, che il pianeta arbitri risulta essere tra quelli che, nel mondo sportivo, al di là delle dicerie e dei luoghi comuni, è tra i più apprezzati per la competenza e l’attenzione di chi gestisce questo delicato mondo. Un modo diverso di fare sport –conclude il presidente- che contribuisce alla crescita nel contesto quotidiano”. Una nota, forse, stonata del raduno si riscontra nell’assenza di rappresentanti della Delegazione Figc negli ultimi anni sempre presenti, che non è passata inosservata.

Visita la galleria

Related Posts