News

28 Nov

Rosario D’Anna ai giovani arbitri: “Non vi risparmiate”

Una grande serata quella trascorsa il 7 novembre presso i locali della nostra sezione, dove un ospite d’eccezione ha in pratica celebrato il primo anno dalla sua elezione a membro del Comitato Nazionale: Saro D’Anna.

Quest’amico della sezione messinese ha intrattenuto la folta platea con un discorso mai banale e dal forte valore formativo.

Passato tra i quadri del Comitato Nazionale, nella squadra del riconfermato presidente Nicchi, il dirigente acese, ora responsabile della Macro Area Sud, trova sempre il tempo per un ritorno alla sua cara Sicilia. Alla presenza del direttivo sezionale al gran completo, compreso il componente del Comitato Regionale Arbitri, Orazio Postorino, sempre vicino alle nostre vicende, D’Anna, si è lanciato in una vera e propria lezione sul significato e l’importanza dell’attività dell’arbitro dentro e fuori dal campo. Alla guisa di un novello Orazio ha voluto fortemente sottolineare l’importanza di ogni attimo, di ogni occasione, e di ogni momento utile da sfruttare come fonte di arricchimento personale e collettivo: il “Carpe Diem” dell’antico poeta latino è stato trasformato in una nuova massima, il “Non risparmiatevi”.

Chi può dare una mano, chi sa di avere una qualità da mettere al servizio della sezione, e non lo fa, commette un grave torto. Il domani, incerto per sua natura, lo è ancor di più in una realtà che non ha tempo di aspettare, e che difficilmente può concedere seconde occasioni. Allo stesso tempo, rivolto agli arbitri, agli assistenti, e agli altri effettivi in organici nazionali, il messaggio è altrettanto chiaro: bisogna saper aspettare con pazienza il proprio momento, certi che le occasioni, nel variegato mondo dell’AIA, arrivano per tutti, basta farsi trovare sempre pronti per sfruttarle.
Nutriti nello spirito e nel corpo da parole dense di significato, i giovani arbitri messinesi, presenti in gran numero alla serata, sono tornati a casa con la carica giusta per raggiungere ognuno gli obiettivi che merita.
A fine serata, il presidente Lo Giudice, a nome della sezione di Messina, ha omaggiato il gradito ospite con alcune stampe create dal collega Andrea Lippolis.

Related Posts