04 Lug

Rubrica: The new story ep.5

SALVO CUCUZZELLA

cucuzzella

  • Carissimo Salvo, abbiamo appena accolto la bellissima notizia che sei stato promosso a livello nazionale alla CAN 5. Cosa ti aspetti? E come cercherai di spianarti la strada in questa nuova avventura?

Che dire… Dopo anni di sacrifici finalmente il mio sogno si è avverato , adesso si riparte da zero, verso un nuovo obiettivo, quello di fare sempre bene.

Gli ingredienti rimangono sempre gli stessi e sono quelli che cercherò di trasmettere a tutti i miei colleghi. Partecipazione alla sezione, allenamento, umiltà e passione.

 

  • Come furono i tuoi primi passi in questo sport? E come definiresti la tua filosofia arbitrale?

Sono entrato a far parte dell A.I.A nella stagione 2007/2008 tramite mio cugino, anche lui associato, anzi ex associato Fabio Lombardo. Nella stagione 2009/2010 venni proposto al C.R.A , dove iniziai a fare esperienza in giro per la Sicilia.

Tante gare di prima categoria che culminarono con l’ esordio in promozione nella stagione 2011/2012.
Da lì, data l’età mi venne proposta l’ idea di cambiare ,di provare a fare l’ assistente arbitrale o di passare ad una nuova disciplina sconosciuta a me, il futsal.

In principio ero titubante, ma grazie alla tenacia, alla passione e l’incoraggiamento di Emanuele Denina, provai questa nuova avventura.

Partita dopo partita m innamorai del calcio a 5, riuscii a esordire prima in C2, poi nella stagione 2012/2013 in C1. Si crearono in me nuovi stimoli e desideri di migliorare.

E fu proprio così che con impegno e sacrifici ottenni risultati importanti tanto da sancire la mia promozione a livello nazionale conclusasi la stagione 2015/2016.

 

  • Entrambe le cose sono importanti, ma dove sta l’equilibrio tra sognare ed essere realisti?

Sognare o essere realisti?
Se tu hai un sogno, devi fare in modo da mettere in pratica tutti gli insegnamenti dei colleghi, a partire dal presidente Andrea Battaglia.
Devi essere positivo, affrontare i problemi e le difficoltà, se cadi ti devi rialzare sempre più forte di prima.
Un consiglio a tutti i giovani?
Non smettete mai di sognare, non arrendetevi mai,  ponetevi sempre un obiettivo e lottate con tutte le forze che avete per raggiungerlo! I have a dream! I want to dream!

“Le persone speciali arrivano in punta di piedi dopo aver lottato con umiltà e passione”
Il presidente Andrea Battaglia

 

 

Related Posts