L’esperienza di Renato Faverani arricchisce gli arbitri ragusani

IMG-20171123-WA0050Si scrive un’altra bella pagina della storia della Sezione, con la programmata riunione obbligatoria di venerdì 17 novembre che lascerà il segno. Una lezione di tecnica calcistica attraverso aneddoti o rievocazioni di episodi; di maturità calcistica attraverso le varie tappe della vita associativa; una lezione di norme comportamentali che rappresentano il top per un arbitro o assistente che dir si voglia.
Questo è stato Renato Faverani: quasi due ore di excursus attraverso le esperienze personali maturate su centinaia di campi di gioco e in qualsiasi competizione o campionato. Un tempo lunghissimo per mantenere alta l’attenzione, ma nessuno dei presenti ha manifestato stanchezza nell’ascoltare l’ex assistente di Nicola Rizzoli nella finale dei campionati mondiali di Rio de Janeiro del 2014, unitamente all’altro italiano Andrea Stefani. E poi ancora tanti ricordi rievocati per essere da stimolo ai ragazzi che domenicalmente scendono sul terreno di gioco, siano essi in qualità di arbitro o come assistente. E dall’alto della sua grandissima esperienza di assistente arbitrale – sempre al top nelle sue prestazioni e da sempre considerato il numero uno mondiale – non ha lesinato suggerimenti sui modi per ottenere costantemente prestazioni ottimali.
Oggi Renato Faverani, opera da dietro una scrivania ma il cuor suo è sempre finalizzato a trasmettere ai giovani le dritte necessarie per migliorarsi. Da Componente della Commissione della Lega Pro, nella quale operano gli associati ragusani Rosario Spata, Luigi Bellassai e Martina Bovini, Renato Faverani è sempre in giro per l’Italia per andare a vedere il percorso degli arbitri che operano nel difficilissimo campionato gestito dalla CAN PRO.
Una serata da incorniciare per la Sezione, durante la quale l’ospite si è soffermato su alcuni video per fare capire ai presenti come la concentrazione sia la componente principale per un assistente e per il direttore di gara, che devono essere sempre in grado di dare la giusta lettura alla gara nella quale sono impegnati. Felicissimo il Presidente della Sezione, Andrea Battaglia: «Questi eventi danno lustro alla nostra Sezione ed al nostro modo di fare sport. La presenza di Renato Faverani ha avuto un grande impatto sui nostri associati e sarà sicuramente positiva per il futuro di tutti noi».
La conclusione della riunione si è avuta con la consegna di alcuni gadget all’illustre ospite. Poi il convivio serale.

Giovanni Calabrese