14 Lug

Una splendida conviviale 2015

IMG_0532Chiusura della stagione agonistica anche per la «nostra» sezione di Ragusa. Chiusura con la tradizionale conviviale e all’insegna della grande partecipazione: dei propri associati provinciali, di dirigenti regionali e di colleghi che sono inquadrati negli organi tecnici nazionali. Una chiusura di grande soddisfazione per il presidente, Arbitro benemerito Andrea Battaglia, che raccoglie ampi consensi tra i presidenti delle altre undici sezioni regionali dell’Aia e fra i massimi esponenti dell’arbitraggio regionale. Alla conviviale era presente il neo presidente del Cra Sicilia, Michele Cavarretta (fino alla scorsa stagione componente CAI), con i componenti Filippo Tilaro (designatore per il campionato di Prima categoria) e Alberto Piazza (referente atletico). E poi tutti gli ospiti che hanno onorato con la loro presenza la conviviale. Il componente Can D, Salvatore Marano; il componente Cai, Salvatore Occhipinti; mentre la classe arbitrale in attività era rappresentata da Rosario Abisso e Francesco Saia, direttori di gara inseriti nell’organico per dirigere gare di Serie B; Gaetano Intagliata e Antonino Santoro, Assistenti arbitrali che operano in Serie B; e ancora i referenti della rivista L’Arbitro: per la macro regione sud Rodolfo Puglisi; per la Sicilia Giuseppe la Barbera; un collega della sezione Aia di Verona, Claudio Fidilio e Gigi Flaccomio della sezione Aia di Siracusa fresco di nomina quale migliore dirigente nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri. Il presidente Cirino Longo rappresentava la sezione Aia di Catania; ed ancora il presidente regionale dell’Associazione italiana calciatori, Gino Giacchi. Subito dopo l’aperitivo di introduzione al pranzo –servito nei locali del resort Poggio del Sole- un video ha aggiornato la situazione della sezione di Ragusa all’inizio della stagione appena conclusa. Il presidente Andrea Battaglia ha rivolto il rituale saluto di benvenuto, ringraziando Michele Cavarretta che –come detto- fresco di nomina a capo della Commissione Regionale Arbitri della Sicilia non si è sottratto al primo impegno istituzionale. L’augurio di buon lavoro che gli è stato rivolto da Andrea Battaglia è stato ricambiato con un breve intervento nel corso del quale ha puntualizzato che il suo impegno a capo della Commissione Regionale Arbitri Sicilia sarà improntato alla trasparenza e alla gratificazione dei ragazzi meritevoli; ai quali tenterà di trasmettere serenità e tranquillità; due componenti importanti nell’espletare il delicato ruolo di arbitro sui terreni di gioco dove si è chiamati ad operare; per applicare le regole del gioco e fare rispettare il regolamento. Fra una portata ed un’altra si sono avute le premiazioni per i colleghi arbitri che hanno raggiunto traguardi importanti nel corso ed al termine della stagione. Giovanni Arestia, Samuele Cultrera, Nunzio Bertino, Alessandro Firera e Giuseppe Frasca per l’esordio nel campionato di Prima categoria. Daniele Piccitto e Angelo Iacona per quello nel campionato di Promozione; Giombarresi e Taranto per l’immissione nei ruoli Cra; Boncoraglio e Corallo per essere risultati idonei per svolgere il ruolo di Osservatori Arbitrali al termine del corso e degli esami ai quali sono stati sottoposti. Premiazioni che sono proseguite con Giuseppe Baglieri, Simone Carpenzano e Carmelo Gurrieri per l’esordio nel campionato di Eccellenza; Giuseppe Cirnigliaro assistente arbitrale nei maggiori campionati regionali. Il finale delle premiazioni ha visto sul palcoscenico i protagonisti dell’ultima stagione: la punta di diamante per il calcio a 11, Stefano Frasca per il passaggio alla Can D; Francesco Amato per un’altra promozione alla Can per il calcio a 5 e Filippo Pancrazi per la terza promozione che la sezione di Ragusa ha ottenuto con il passaggio del collega alla Can (commissione arbitri nazionale) di Beach soccer. Fra una premiazione e un’altra –per i colleghi ragusani- il presidente Andrea Battaglia ha consegnato delle targhe ricordo a tutti gli ospiti. La conviviale si è conclusa con un altro video ricco di significato per le frasi in esso contenute: tutte per trasmettere ancora più forza e determinazione nello svolgimento del compito dell’arbitraggio in vista della stagione agonistica 2015/16; che fra poco più di un mese vedrà la disputa delle prime gare ufficiali relative alla Coppa Italia per le varie categorie di campionati.
GIOVANNI CALABRESE

Photogallery (Foto di Paolo Spadaro)

Related Posts